Pneumatici invernali, catene da neve e consigli per la guida su strada innevate e piovose

L’inverno è quasi arrivato e occorre iniziare a predisporre l’auto ad affrontare al meglio le strade vessate da pioggia, neve, ghiaccio e altri eventi atmosferici avversi. Che tipo di manutenzione fare e come conviene comportarsi quando si è al volante?

I controlli tecnici da effettuare immancabilmente interessano i tergicristalli – devono essere perfettamente a filo con la superficie da liberare dall’acqua –, la batteria – con il freddo corre il rischio di scaricarsi -, l’antigelo – non metterlo sia nel radiatore che nel liquido per pulire i parabrezza significa rischiare danni non indifferenti se si vive in un posto in cui la temperatura può andare sotto zero.

Se si intende viaggiare frequentemente su strade innevate è opportuno sostituire i pneumatici tradizionali con quelli specifici per la neve, che hanno mescole più adatte al freddo e dei disegni capaci di assicurare una migliore aderenza. Le catene da neve devono essere sempre pronte all’uso, perché se la neve è troppa i pneumatici invernali non sono sufficientemente efficaci.

Le catene vanno impiegate solo sulle strade coperte di neve, altrimenti si corre il rischio di danneggiarle irreparabilmente oltre a compromettere la sicurezza di guida. Prima di avventurarsi in montagna, dove si sa che si incontreranno strade con neve, conviene provare prima a montare le catene, per impratichirsi.

I consigli sulla guida in condizioni di strada bagnata o innevata partono tutti dal principio che l’auto presenterà una ridotta aderenza, sia in frenata che in curva. Inoltre la neve accumulata sul tetto può scivolare sul parabrezza mentre si effettua una frenata, compromettendo la visibilità. Se possibile, meglio eliminarla prima di partire. Anche le formazioni di ghiaccio sul parabrezza vanno eliminate, o con un antigelo o con un raschietto apposito.

La partenza va fatta in modo molto morbido, per evitare il pattinamento delle ruote. Chi ha il cambio automatico dovrà inserire la modalità di guida invernale. Quando le condizioni sono opportune e non compromettono la sicurezza, conviene testare la frenata, per verificare la risposta del fondo stradale e gli spazi necessari, in modo da tenere la più adeguata distanza di sicurezza. In generale la guida dovrà essere priva di scatti e quanto più fluida possibile, sia in frenata che in accelerazione e in curva.

Video: guida sulla neve - rischi e danni

4 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply

4 Commenti

  •  
    mirco
    29/10/2008 alle 14:00:06

    Prima di partire bisogna togliere tutta la neve presente sopra la machina ( sia nel coffano sia sul tetto) altrimenti multa....

T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 26359,66 > 26359,64