• Giovedì 25 May 2017 alle 8:59
Nuovo documento unico per veicoli in vigore dal 1 luglio 2018: novit?á e cosa prevede

Via libera dal Consiglio dei Ministri al decreto legislativi di attuazione della legge di riforma della pubblica amministrazione che prevede l’introduzione del documento unico di circolazione degli autoveicoli motoveicoli e rimorchi a partire dal 1 luglio 2018. Il nuovo documento unico, secondo quanto spiegato da fonti del governo, sarà una novità semplificativa che comprenderà il certificato di proprietà del veicolo, di competenza dell'Aci, e il libretto di circolazione prodotto dalla Motorizzazione civile, come previsto negli altri Paesi europei.

Dal primo luglio del prossimo anno, dunque, certificato di proprietà del veicolo e libretto saranno sostituiti da un documento unico che, come spiegato, permetterà di ottimizzare costi di produzione, archiviazione e controllo da parte delle amministrazioni. Il nuovo documento prevederà anche un’unica tariffa, che sostituirà i diritti di Motorizzazione e i costi attualmente dovuti per l’iscrizione o la trascrizione di ogni veicolo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

In ogni caso, lo stesso governo ha precisato che resteranno valide le carte di circolazione rilasciate nel periodo precedente l'entrata in vigore del decreto così come quelle rilasciate successivamente, fino alla data del 1 luglio 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 390.6250
T3 = 390.6250
T4 = 390.6250
T5 = 1,171.8750
T6 = 1,171.8750
T7 = 1,171.8750 > 9629.164 > 9629.152