• Mercoledì 01 July 2009 alle 9:59
Carburanti: sale il prezzo della benzina da oggi primo luglio. Otto e nove sciopero nazionale

Tariffe libere e prezzi più alti: da oggi, primo luglio, le compagnie petrolifere e le Organizzazioni di categoria dei gestori delle aree di servizio autostradali “sono costrette ad assumere la decisione di considerare sospeso ogni accordo sul prezzo massimo di vendita dei carburanti. Una situazione che durerà fino a quando non verranno raggiunti accordi economici tra le Organizzazioni e le singole Compagnie”.

Prezzi, dunque, più alti per tutti. A questa situazione si è arrivati per il rifiuto delle Compagnie di procedere all’adeguamento del margine unitario pro-litro, che costringe al fallimento l’impresa esercita dal gestore e, perciò, nessun imprenditore può essere costretto a vendere in perdita.

Per rivendicare la loro posizione, i benzinai hanno organizzato uno sciopero nazionale degli impianti rifornimento carburanti, nei giorni 8 e 9 luglio, e che in autostrada verrà attuato con le seguenti modalità: chiusura dalle ore 22.00 di martedì 7, alle ore 22.00 di giovedì 9 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0.0000
T3 = 0.0000
T4 = 0.0000
T5 = 0.0000
T6 = 0.0000
T7 = 0.0000 > 73877.3 > 73877.3