Auto Euro4 si svaluteranno velocemente per la vendita gi?á nel 2008 delle Euro5 ?

Le prime vetture omologate con la normativa anti-inquinamento del 2011 saranno in vendita entro l'anno. Fiat 500 e Volkswagen Tiguan in corsa per il primato. La legge parla chiaro e spiega che entro il 2 luglio 2008 verrà completato il quadro normativo per definire il quadro delle omologazioni.

Questo significa che entro il 2 luglio (e la cosa quindi potrebbe già avvenire il prossimo mese) le case potranno iniziare ad omologare in tutti i paesi europei vetture che rispondono alla normativa Euro5. dal settembre 2009 invece per legge le nuove omologazioni "dovranno" essere solo Euro5. Mentre dal 1 gennaio 2011 tutte le auto immatricolate dovranno essere Euro5.

Alla fine il braccio di ferro tra il ministero dell'Economia, favorevole a una proroga, e quello dell'Ambiente, contrario, si è risolto a favore del primo. Gli incentivi alla rottamazione verranno riproposti anche per questo 2008.  E così gli automobilisti potranno ancora usufruire degli incentivi statali. Emendamento che ricalca pari pari la struttura del provvedimento varato alla fine dello scorso anno con qualche piccola variazione nei numeri.

Per chi rottama un'auto Euro zero, euro 0", "euro 1" o "euro 2" quest'ultima purchè immatricolata entro il 31/12/1996, lo Stato "regala" un'esenzione dal pagamento del bollo. Quali sono le condizioni per ottenerla? L'acquisto di una vettura Euro 4 o 5 capace di emettere al massimo 140 grammi Co2 al Km (130 grammi se diesel).

Allo sconto sul bollo va ad aggiungersi un incentivo di 700 euro, che diventano 800 se la macchina scelta registra 120 g Co2/km. Rispetto allo scorso anno, poi, è stata introdotta la nuova formula del 2X1: se all'interno della stessa famiglia convivente si demoliscono due auto l'incentivo viene aumentato di 500 euro.

Altra innovazione 2008 è è il contributo statale per chi demolisce un'auto senza comprarne una nuova. I veicoli in questione sono Euro 0, 1 e 2, quest'ultimo immatricolato entro il 31/12/1998. Ma l’acquisto di un’auto non dovrà avvenire almeno per tre anni a partire dalla data di rottamazione.

Video: Modello veicoli Euro 4

Video: Motore Euro 4

Video: Nuova Fiat Bravo Euro 5

1 COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply

1 Commento

  •  
    Stefano
    23/01/2008 alle 23:09:05

    Credo che il ridicolo sia stato superato da tempo. La gente é intelligente !!!!!!! Basta per favore..... Verdi, ambientalisti, governanti incompetenti, Basta non se ne puo' davvero piu'. Andate a lavorare o governate per 1.500 euro al mese se amate la Nazione come dite......... Prima degli euro 5 e dei filtri anti particolato avete ben altro da risolvere.......... Occupazione, sicurezza, inquinamento acustico, incentivi per le famiglie numerose, pensioni...insomma mettetevi a lavorare e guadagnatevi lo stipendio cosi che almeno voi possiate comprare le vetture euro 5 e i diesel con i filtri adeguati.

T2 = 0,0000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 3.125,0000
T6 = 3.125,0000
T7 = 3.125,0000 > 46562,95 > 46562,91