Un nuova batteria per auto elettriche pi?? leggere: come potrebbe essere. Il progetto

Un nuovo involucro in fibra di carbonio per permettere alle auto elettriche di immagazzinare energia: dovrebbe funzionare così la batteria strutturale realizzata messa dai ricercatori dello Sweden’s KTH Royal Institute of Technology, che hanno pensato ad una batteria nuova e ridotta per diminuire il peso anche del veicolo. I ricercatori dello Sweden’s KTH Royal Institute of Technology hanno trovato una possibile soluzione all’apparente inconciliabilità di efficienza e dimensioni delle batterie:al problema peso che vorrebbe cioè vetture con un corpo che funga da elettrodo attivo per le batterie al litio.

Rivestendo l’automobile con la fibra di carbonio si ottiene una vettura alleggerita che diventa, grazie al suo involucro, una batteria essa stessa. In fase di progettazione, è la batteria strutturale ad integrarsi con l’automobile, garantendo un’efficienza maggiore. La fibra di carbonio scelta dai ricercatori è a struttura continua, puntando in particolare sulle proprietà meccaniche. I futuri sforzi dei ricercatori si concentreranno sul miglioramento delle proprietà meccaniche e sui test di posizionamento del carbonio, con l’obiettivo di trovare la combinazione che garantisca l’efficienza più elevata per la batteria strutturale.

Eric Jacques, ricercatore di ingegneria aeronautica presso lo Sweden’s KTH Royal Institute of Technology, ha spiegato: “L’obiettivo del nostro progetto era sviluppare una batteria strutturale fatta con materiali leggeri e multifunzionali, che gestisca carichi meccanici e immagazzini, contemporaneamente, energia elettrica”.

1 COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply

1 Commento

T2 = 0.0000
T3 = 0.0000
T4 = 1,562.5000
T5 = 1,562.5000
T6 = 1,562.5000
T7 = 1,562.5000 > 24543.97 > 24543.95