• Mercoledì 29 Aprile 2015 alle 9:59
Nuovo sistema e-Call obbligatorio dal 31 marzo 2018: cos'è e come funziona. La novità dell'Europarlamento

Dovrebbe entrare in vigore dal 31 marzo 2018 il nuovo sistema di allerta e-Call sulle auto: a deciderlo l’Europarlamento che ha approvato un progetto di regolamento sui dispositivi d'emergenza e-Call, in grado di allertare automaticamente servizi di soccorso in caso di incidente stradale. L'istallazione di questi sistemi salvavita sui nuovi modelli di auto e furgoni leggeri dovrà essere effettuata entro il 31 marzo 2018.

Previsto anche l'obbligo per la Commissione Ue di valutare, nei tre anni successivi alla primavera 2018, l'eventuale estensione dei dispositivi e-Call ad altre categorie di veicoli, come autobus, pullman o camion. Con l’approvazione di questo sistema di chiamate e-Call, si chiude la procedura legislativa europea. Il regolamento entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Secondo l'europarlamentare socialista ceca Olga Sehnalovà, “L'utilizzo in tutta l'Ue del sistema di emergenza e-Call a bordo dei veicoli contribuirà a migliorare la sicurezza stradale in tutti i 28 Stati membri. Il Parlamento europeo ha più volte evidenziato che la riduzione di morti e della gravità delle lesioni sulle strade rappresenta la sua priorità. L'e-Call come servizio pubblico, gratuito per tutti i cittadini, a prescindere dal tipo di veicolo o il suo prezzo di acquisto, contribuirà a questo obiettivo comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 83709,95 > 83709,95